AVVISO: il tuo dispositivo non permette la visualizzazione di alcune parti di questo sito. Per una navigazione ottimale ti consigliamo di utilizzare un PC o Tablet.

Vendiamo al dettaglio e siamo in Via Alunno - Milano (angolo via delle Forze Armate 32)

AVVISO: Lunedì 25 il negozio rimarrà CHIUSO tutto il giorno. Gli ordini effettuati online saranno evasi regolarmente.

Bisogno di Aiuto?chiamaci 02.45.48.13.23 oppure utilizza la CHAT.
Se, durante il pagamento con Carta di Credito, hai difficoltà con il Secure Code » Leggi qui.

10 buoni motivi per cui acquistare da noi!

Spediamo in TUTTA ITALIA (San Marino e Città del Vaticano) per 6,90 Euro.

Fino a 10 kg. Oltre, piccolo supplemento.

RSS

Messaggio di '2013' 'novembre

Torta di Moscatel

Torta di Moscatel

Molti pensano che il Moscatel o Mistela si beva solamente dopo i pasti, ma non è vero! Ora vi darò alcuni consigli e vi suggerirò una ricetta per preparare un dolce.

Il moscatel è un vino dolce e può essere bianco o rosso. La sua gradazione alcolica non suol essere molto alta, e normalmente, si degusta dopo i pasti anche se si può prendere come aperitivo accompagnando delle bruschette di paté o foie.

In alcuni ristoranti rinomati della costa levantina (Comunitá Valenciana), consigliano di prenderlo da solo come aperitivo.

Questa torta di Moscatel che vi consiglio, ha come ingrediente principale appunto il Moscatel. Non vi dovete preocupare perchè la posono mangiare tutti, bimbi compresi, anche perchè il moscatel è leggero e conferisce un sapore fruttatto al dolce.

La torta non diventerà molto umida, anche perchè non ha troppo olio, ed è perfetta insieme ad un bicchiere di latte o di moscatel; e se fossimo a Valencia, la cosa perfetta sarebbe prenderla con un bel bicchiere di horchata!

La ricetta è la seguente:

Ingredienti:

- 200 ml di moscatel o mistela
- 200 gr. di farina
- 3 uova
- 100 gr. di zucchero
- 40 ml. di olio (può essere olio di oliva leggero o di semi di girasole, NON extravergine di oliva perchè è troppo forte)
- Due cucchiaini da cafe di lievito in polverel
- Buccia grattuggiata di un'arancia

Procedimento:

- Mescolare le uova con lo zucchero, preferibilmente con lo sbattitore elettrico fino a che il composto radoppi di volume.

- Aggiungere l'olio ed il moscatel.

- Versare la farina insime al lievito e la bucia dell'arancia. Mescolare piano piano e versare su uno stampo unto.

- Spolverare in cima con un pò di zucchero e infornare a 175ºC  per 30-35 minuti.

Jamon: Vi presentiamo il Prosciutto spagnolo

Jamon - Tapas

Sono secoli di una lunga tradizione intorno al mondo del Jamon tanto Serrano quanto Iberico (conosciuto anche come Patanegra o Pata Negra) che è probabilmante il prodotto spagnolo con più fama a livello internazionale ed uno dei prodotti più legati alla terra. Già prima dall'epoca Romana, il maiale è stato sempre un pilastro della cucina più popolare e fù la necessità di conservare la carne per mezzo del sale, in un epoca nella quale non esisteva la tecnologia attuale, quella che condusse a quello che oggi si conosce come Jamon.

Jamon - Fette

Attualmente, il clima di alcune zone di Spagna offre le condizioni perfette per tutto un processo che parte dall'allevamento del maiale, passando per i processi di salatura ed essicazione, sino ad arrivare alla fase di stagionatura. È in questi luoghi, nei quali, con il trascorrere dei decenni, si è consolidata un importante industria del Jamon.

Jamon - Salatura

Il Jamon è un prodotto molto presente nel consumo quotidiano e che occupa un posto fondamentale nella gastronomia e ristorazione spagnola. Iniziando dai locali più popolari, nei quali il Jamon, Serrano soprattutto, si incontra nelle diverse tipologie, sia come tapa, racion, bocadillo (panino) o come ingrediente principale in qualche piatto più elaborato e continuando nei ristoranti più sofistici, nei quali ha acquisito anche il protagonismo che si merita.

Jamon - Maestro Jamonero

L'introduzione sia del Jamon Iberico che del Jamon Serrano, con Denominazione di Origine, è stata più difficile nel mondo dell'alta cucina, anche se negli ultimi tempi vi sono parecchi chef rinomati che si sono resi conto che sarebbe una pazzia dimenticarsi di uno dei prodotti insigni della Spagna e non approffittare di tutto quello che può apportare questo prodotto a livello di sapori e texture.

In Spagna esistono cinque Denominazioni di Origine diverse:

Quattro di Jamon Iberico:

Jamon - Lavorazione

  • Jamon de Huelva (chiamato anche di Jabugo)
  • Jamon Los Pedroches
  • Jamon Dehesas de Extremadura
  • Jamon de Guijuelo (Salamanca)

Ed una di Jamon Serrano, il prestigioso:

  • Jamon de Teruel

Il Jamon Serrano possiede anche una IGP (Indicazione Geografica Protetta): Jamon de Trévelez (Granada).